plantare ortopedico a roma

I migliori plantari sportivi su misura a Roma

Lo sport è fondamentale per mantenere un ottimale equilibrio fisico e mentale. Che lo si pratichi tutti i giorni oppure solo qualche volta a settimana, è importante indossare la giusta attrezzatura che si adatti perfettamente al nostro corpo. Questo per evitare incidenti, cadute ma anche una sbagliata postura che può compromettere la nostra camminata


Ma se, a seguito di una visita baropodometrica, ci viene prescritto l’uso di plantari ortopedici come ci si comporta? Si può continuare a fare sport? La risposta è assolutamente si! Bisogna però trovare i giusti plantari correttivi per la postura

Quando è necessario un plantare ortopedico

Il plantare ortopedico è un presidio medico che aiuta a correggere o a compensare dei disturbi posturali o patologici relativi alle articolazioni, alla colonna vertebrale e all’appoggio del piede. Possiamo distinguere due macro categorie di plantari:

  • plantari correttivi: predisposti per correggere disturbi importanti;
  • plantari antalgici: concepiti per ridurre la sensazione di dolore.

A seguito di un esame specifico, chiamato visita baropodometrica, il dottore studierà il modo in cui il piede appoggia a terra e valuterà se è necessario o meno l’utilizzo del plantare.  

Durante la visita baropodometrica si rileveranno quindi i difetti di postura e di appoggio per poi elaborare il plantare personalizzato. Oltre alle problematiche, si prenderanno in considerazione anche altri parametri come la conformazione fisica, il peso e l’attività sportiva che si svolge. 

Quest’ ultimo dato è particolarmente importante per stabilire quali materiali utilizzare a seconda delle azioni che si svolgono con più frequenza.

Cambi di direzione, scivolamenti ed equilibrio su un piede sono alla base del gioco del calcio; salti, affondi e accelerazioni sono più frequenti invece nell’atletica, altre discipline richiedono invece equilibrio e staticità e così via. 

Ogni sport ha dei movimenti peculiari che coinvolgono punti d’appoggio del piede differenti: la capacità del plantare di ammortizzare gli urti dovrà quindi essere calibrata in base anche a questi fattori. Proprio per tale motivo è fondamentale che il plantare sia realizzato basandosi sulle caratteristiche e esigenze personali, piuttosto che acquistare un plantare standard che rischierebbe di amplificare la problematica, oltre che il fastidio.

Le caratteristiche del plantare ortopedico per lo sport

Nel campo sportivo vengono attualmente consigliati due tipi di plantari: l’ortesi dinamica o il plantare a lievitazione.

La prima è un’innovativa tecnologia dinamica, che si adatta repentinamente quindi ai movimenti del piede. Il secondo è un tipo di plantare realizzato con un mix di materiali come il poliuretano, che si espande sotto il peso del piede e va a ricalcare perfettamente il piede. 

In genere il plantare ortopedico sportivo deve possedere alcune caratteristiche che risultano comode per l’atleta. Ecco un piccolo elenco:

  • leggero: per consentire al piede di sollevarsi da terra senza sforzo;
  • poco ingombro nella scarpa: il plantare non deve occupare troppo spazio, altrimenti si rischia che la scarpa calzi piccola o scomoda;
  • elastico: in grado cioè di adattarsi a tutti i movimenti del piede;
  • isolante: l’atleta si allena spesso all’aperto e avere una soletta in grado di isolare dal caldo/freddo del terreno è molto utile;
  • lavabile: per garantire sempre una perfetta igiene;
  • traspirante e anallergico: durante una sessione di allenamento si suda molto ed è importante che il piede respiri;

Se hai bisogno di plantari ortopedici o plantari sportivi a Roma e provincia non esitare a chiederci informazioni.

Contattaci per avere uno sconto utilizzabile dal nostro partner

Autorizzo il trattamento dei dati personali secondo la Privacy Policy


Lascia un commento

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.