Come curare la depressione

La depressione è uno dei disturbi patologici più diffusi nell’epoca contemporanea. I sintomi mostrati da chi ne soffre, consistono in una profonda sensazione di disagio, malinconia invadente, scarsa voglia di essere coinvolto in relazioni sentimentali e in azioni comuni, compresi i gesti quotidiani più normali.

Si tratta di un disturbo dell’umore che presenta un forte distaccamento dalla realtà e da ciò che potrebbe accadere in futuro. Inoltre, può generare sentimenti come angoscia e paura, in grado di intaccare intere giornate di un individuo.

La depressione è antica, ma oggi è diversa dal passato in quanto sono cambiate le sorgenti da cui deriva la frustrazione. Tuttavia, esistono diversi rimedi: ecco come curare la depressione.

I sintomi della depressione

La depressione presenta sintomi diversi tra loro e l’entità varia. Generalmente si è afflitti da una grande tristezza, talvolta una vera e propria disperazione che non permette di provare interesse per ciò che accade o potrebbe accadere.

Ci si sente soli e poco energici, senza avvertire il bisogno di mangiare e dormire. La depressione può essere acutizzata o generata da un lutto o un qualsiasi evento traumatico, oppure è semplicemente immotivata.

Non si riesce a ricavare gioia da nulla, e questo va a inficiare sulla volontà dell’individuo, persino sulla memoria e la concentrazione. Ci si sente inermi, spesso anche a causa della mancata autostima che genera un processo di autoaccusa. Nei casi più eccessivi si pensa al suicidio, e dunque rimediare alla depressione è fondamentale.

Rivolgersi a uno psicologo

Per coloro che soffrono di depressione, è imprescindibile rivolgersi ad un esperto, in questo caso uno psicologo. Basta cercarne uno nella propria città, facendo qualche ricerca su internet come psicologo padova per poi entrare in contatto con il professionista della mente umana.

Il primo passo da compiere è comprendere di non potersela cavare da soli, siccome non si tratta di semplice forza di volontà. La depressione non è una questione caratteriale ma una vera e propria malattia da curare. La psicoterapia è un percorso da svolgere con il proprio psicologo, in modo tale da combattere la depressione. Attraverso l’aiuto di un esperto, il paziente può essere guidato ad osservare diversi aspetti che accadono nella sua vita per analizzarli con una maggiore consapevolezza.

Inoltre, si ragiona sulle relazioni, sulle azioni quotidiane, ma anche sugli elementi appartenenti al proprio inconscio e che più difficilmente vengono esplorati individualmente. Spesso sono incluse la meditazione e il training autogeno nel percorso psicoterapeutico.

Cura psicofarmacologica

Un altro metodo per curare la depressione è servirsi della medicina. Gli psicofarmaci prescritti da uno psichiatra, possono rappresentare una novità efficace per i pazienti affetti da depressione. Molti prodotti farmacologici hanno dimostrato di offrire dei vantaggi significativi, ma è meglio far riferimento allo psichiatra di fiducia prima di intraprendere questo percorso.

La terapia psicofarmacologica deve essere comunque accompagnata dalla psicoterapia, siccome il malato di depressione presenta caratteristiche personali sia a livello biologico che mentale. La bravura degli psichiatri sta proprio nell’abilità di trovare una cura adatta ad ogni soggettività, in modo tale da assicurare ad ognuno una guarigione.

Valutare il ricovero

Qualora si mostrassero dei sintomi particolarmente gravi in grado di mettere in pericolo la salute del paziente, si deve intervenire con un ricovero. Tale processo avviene in un reparto specializzato, poiché non basta il trattamento ambulatoriale.

I casi più estremi necessitano un’osservazione clinica giornaliera, con medici e infermieri a seguire passo dopo passo gli sviluppi in un paziente.

A stabilire la gravità dei sintomi depressivi deve essere il medico specialista, quando quest’ultimo si accorge che le cure psicoterapeutiche e/o psicofarmacologiche non stanno fornendo risultati efficaci. Nei reparti specializzati c’è la possibilità di approfondire cause e sintomi della malattia e regolarsi di conseguenza per intervenire tempestivamente.